Archivi

Argomenti

*Il Supermarket degli Uomini*

in costruzione

Quanto costa pubblicare un libro, ovvero: vale la pena pagare un editore?

Tutti hanno un libro nel cassetto, molti pubblicano e troppi si fanno fregare.

Forse non tutti sanno che senza codice isbn, il tuo libro non esiste. Quanto costa codice? 2,50. DUE EURO E CINQUANTA. A TITOLO E FORMATO. Sì, avete letto bene. Se un “editore” ti chiede 100 euri per un isbn TI STA FREGANDO: [...]

Il signor Flanella, ovvero traumi infantili

Ho sempre avuto un ottimo rapporto con i libri, fin da bambina. Ho sempre letto tantissimo, quasiasi cosa. Raramente rimanevo delusa dei contenuti, ma quella volta posso addirittura dire di esser rimasta traumatizzata.

Avrò avuto una decina di anni, non di più, quando trovai dei vecchi romanzi di mia mamma. Uno provocò il danno. Era [...]

Nevica, governo ladro! Ovvero: ops, ha smesso. Scusate, mi correggo: c’è il sole, governo ladro!

Ditemi il vostro segreto, avanti! Come fate? Come fate a svegliarvi la mattina senza rammaricarvi del fatto che anche questa volta il mondo non è finito?

Non tutti son capaci di fare tutto. Tra gli esseri umani c’è una differenza sostanziale. Tutti gli esseri umani hanno uguale dignità.

Il mio post potrebbe chiudersi qui, in [...]

Il fiocco di neve che non cade da nessuna parte ovvero in memoria di Splinder

Ieri sera, a mezzanotte meno un minuto, Splinder, la piattaforma di blog italiana credo più famosa, ha chiuso i battenti e con lei tipo 300.000 blog e 600.000 utenti.

Ho iniziato a bloggare proprio con Splinder, nel lontano 2004. Erano altri tempi, non avevo l’adsl e usavo il pc della sala computer dell’università. Ho mosso [...]

Il mistero della tracciabilità del panettone, ovvero: si stava meglio quando si stava peggio anche se i treni arrivano ugualmente in ritardo

Immaginate la scena: stessa borsa, stesso cappotto, nessuno se n’è accorto. Sono passati cinque anni e siamo ancora lì, a ridere e chiacchirare. Oh Bologna! Quanto mi manca il periodo in cui ti attraversavo, ingenua e spensierata, quando il mio problema più serio era trovare posto in aula computer perché avevo appuntamento in chat con [...]

Think Green! Ovvero: tagliati le palle e tappati l’ano.

Scusate i termini volgari, innanzitutto.

Navigando in giro per la rete ho trovato un articolo molto interessante ( Qui la versione integrale) . In pratica l’autore del post si chiede quale sia il metodo contraccettivo più amico dell’ambiente. Sono sempre stata a favore di uno stile di vita ecocompatibile, ma qui credo si sia superato [...]

Come sopravvivo alle feste ovvero a Natale sono molto più bastarda del solito.

Ero una di quelle che odiava il Natale e primo fra tutti il vecchio barbuto rubicondo, sicuramente partorito da una cultura fortemente patriarcale dove un vecchio citrullo ha il potere di rovinarti la festa. Con me puntualmente lo faceva. Il mio non è uno sfogo contro i miei genitori, loro mi donavano ciò che potevano, [...]

La supplente, ovvero vivere sulle disgrazie altrui

La supplente è quel lavoro che, come il becchino, vive grazie alla sorte di qualcun altro. Gente, mi sento tanto una becchina. Faccio la supplente, sostituisco una signora sulla cui salute si estende un grosso punto di domanda. Ha portato un certificato, sono prolungata per un altro mese. Ditemi voi, devo esultare perché lavoro? Vorrei [...]

Compagni di viaggio ovvero di mattina, sul treno.

E’ ancora buio, sebbene sia gia’ mattina pare notte inoltrata. Il treno mi aspetta sul binario, quello errato, come sempre e come sempre appena salita mi accomodo e inizio a “pitturarmi” gli occhi: mascara, matita marrone e un po’ di ombretto lilla. Nei sedili adiacenti ai miei, una signora che potrebbe essere mia madre igienizza [...]

La scatola dei calzini spaiati ovvero post impopolare

Inizio rendendovi partecipi dei coccoloni che mi fa prendere Twitter. Il primo, in ordine di delusione (sì supera anche le mancate dimissioni di Berlusconi, perché io credo nei miracoli ma forse per certe cose c’è bisogno di qualcosa in più) è la notizia che la Feltrinelli ha pubblicato un libro sull’oroscopo 2012. Diciamo che preferivo [...]