Archivi

Argomenti

*Il Supermarket degli Uomini*

in costruzione

Di serie A, di serie B ovvero come ritrovarsi esclusi, sempre e comunque.

Secondo voi, la casa della Donna delle Pulizie è tirata a lucido come uno specchio?
Per me no, perché dopo aver pulito tutto il giorno, non credo abbia voglia di pulire ancora, una volta arrivata a casa.
Se si giudicasse questa Donna delle Pulizie in base a come conduce la sua, di abitazione, probabilmente la si bollerebbe come una totale incompetente.

La pulizia, a certi livelli, diventa un fatto soggettivo, quanto deve brillare qualcosa per essere brillante? E se la Donna delle Pulizie, finito di pulire, aprendo la porta fa entrare dello sporco?

Sappiate che esistono persone per le quali sbagliare è una delle poche certezze che hanno (l’altra è la morte).
Sembra assurdo, ma vi assicuro che per alcuni non si tratta di scegliere tra “gusto o sbagliato” oppure il male minore: ogni passo sarà la peggior soluzione in ogni caso.

Terribile? Forse in un primo momento, poi si è quasi rassicurati da questo perché infondo, qualsiasi esse siano le certezze danno sicurezza.
È inutile restar a limarsi la testa, nonostante tutto si sbaglierà. Si potrà serenamente scegliere una delle infinite strade sbagliate senza rimorsi, dal momento che la strada giusta non è prevista, sapendo che alla fine tutti (serie A o serie B) faremo la stessa fine.

Serie A o serie B…
Le persone di serie B (quelle per intenderci che comunque sia sbagliano) non hanno amici nè sostenitori.
Se hanno idee alternative, verranno snobbati: qualunquisti, populisti, retoricisti, estremisti.
Se abbracciano una scuola di pensiero allora ovviamente sono conformisti senza pensiero critico.

Share this nice post:

Leave a Reply

  

  

  

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

CommentLuv badge